Argentario Barche

Home » Posts tagged 'charter isole toscana'

Tag Archives: charter isole toscana

Consigli charter isole Arcipelago Toscano

Affittare una barca nell’Arcipelago Toscano è sicuramente il modo migliore per godersi le bellezze di questo splendido mare, vincitore anche quest’anno di 16 Bandiere Blu FEE. Noleggiare una barca a vela, una barca a motore, un gommone o uno yacht è infatti ottimale per conoscere da un punto di vista particolare e privilegiato l’Isola d’Elba, Capraia, l’Isola del Giglio, Giannutri, Pianosa, Montecristo e tutte le insenature e le calette che caratterizzano la costa selvaggia della Maremma e dell’Argentario.

Prendendo un’imbarcazione, con o senza skipper (nel caso in cui aveste la patente nautica), avrete quindi la possibilità di veleggiare su diversi itinerari, che variano per durata e per spazio percorso.
Una delle molte mete dell’Argentario da non lasciarsi sfuggire è la splendida Isola del Giglio: dista solo 11 miglia dal promontorio dell’Argentario, e offre un mare cristallino color smeraldo, con i fondali ricchi e pescosi, che incornicia un territorio ancora in gran parte selvaggio; i fondali di questa splendida isola sono fra i più apprezzati del mare italiano, con un seguito di estimatori che giungono qui annualmente da tutta Europa.

Itinerari e charter nell’ Arcipelago Toscano


Con un servizio charter potrai quindi visitare il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, l’area marina protetta più grande nei mari europei, e potrai scoprire le coste dell’Isola d’Elba (la più grande dell’Arcipelago Toscano), il Giannutri, un’isola piccolissima dalle scogliere rocciose su cui sorgono i resti di una sontuosa villa romana appartenuta alla famiglia dei Domizi Enobardi e risalente al II sec. d. C., Pianosa, un’isola che, come dice il nome stesso, si eleva di pochissimo sul mare, ma anche l’Isola di Montecristo, riconosciuta come patrimonio comunitario e quindi soggetta a speciali restrizioni.

Consigli nella scelta dei migliori itinerai e charter nelle isole dell’ Arcipelago

Ovviamente per una navigazione completa dell’arcipelago toscano vi servirà almeno una settimana: in questo lasso di tempo potrete decidere quindi per un itinerario che passi per l’Elba, Capraia e Capo Corso, o magari per un giro più classico di Elba, Giglio e Giannutri.

Nel primo caso avrete la possibilità di vedere il Capo della Vita e l’isolotto dei Topi nei pressi dell’Elba, ma anche Cala del Ceppo, la Mortola, il Moreto, Porto Nuovo, Punta della Teglia, Cala Rossa – che offre acque smeraldine sovrastate da alte scogliere di origine vulcanica – e il Castello di Forte San Giorgio a picco sul mare intorno all’Isola di Capraia, per poi fare una puntatina a Capo Corso e tornare verso l’Elba, dove potrete visitare il relitto dell’Elviscot, piccolo cargo affondato nel 1974 che ora giace a 12 metri di profondità poco lontano dalla spiaggia.
Nel secondo caso invece, potrete esplorare con calma Punta Ala, Laconella, Golfo Stella e poi la Lacona, gli Isolotti Gemini, la Cala dell’Innamorata, Fetovaia, per raggiungere poi il Giglio e Le Cannelle, le Caldane, l’Allume, il Faraglione, il Campese; potrà poi essere la volta del Giannutri, con la stupenda Cala Spalmatoio.
Se stai cercando un modo per passare al meglio le tue vacanze pensa allora alla possibilità di affittare una barca!