Argentario Barche

Home » Articles posted by tizianopre

Author Archives: tizianopre

Destinazioni in barca: spiagge esclusive nell’arcipelago toscano

Vivere l’arcipelago Toscano noleggiando una barca all’Argentario è uno dei modi migliori per approcciare davvero questo splendido territorio senza dover rinunciare a nulla: calette nascoste, grotte sottomarine, luoghi altrimenti inaccessibili si apriranno davanti ai vostri occhi permettendovi di trascorrere davvero una vacanza da sogno.

Iniziamo dicendo che non tutte le acque dell’arcipelago sono navigabili: escluse le due isole maggiori (Elba e Giglio, navigabili) per giungere nei pressi delle altre isole (in tutto o in parte) che si trovano all’interno del Parco Naturale e del Santuario dei Cetacei servono infatti permessi speciali, mentre alcune zone non sono proprio accessibili se non dalle autorità.

Ecco qualche piccolo esempio dei luoghi che non potrete assolutamente perdere, e a cui avrete accesso esclusivamente via mare.

L’Isola del Giglio in barca

L’Isola del Giglio è una delle isole liberamente visitabili. Qual è quindi il vantaggio di visitarla in barca? Ma è semplice: solo ed esclusivamente noleggiando un’imbarcazione potrete approdare a calette di particolare bellezza come L’Allume, la cala Del Corvo, e poi la meravigliosa cala di Sparavieri, dalla quale si godono spettacolari tramonti volgendo lo sguardo all’isola di Montecristo. Per non parlare poi delle acque intorno a Punta di Capel Rosso e Punta del Fenaio.

Il Giannutri

Pensiamo poi all’Isola di Giannutri: rocciosa, senza spiagge, è ritenuta un vero e proprio paradiso per i sub. Il suo essere all’interno del Parco Marino fa si che l’isola sia divisa in due aree: la zona 1, considerata riserva integrale e per questo inaccessibile alle barche, ai pescatori, ai sub, e la zona 2, in cui sono comunque proibite la pesca con canna e la pesca subacquea ma è consentito l’attracco con le barche a motore e la permanenza in rada per la notte nelle aree di Cala Maestra e di Cala Spalmatoio.

Un giro in barca all’Isola di Capraia

Terza isola dell’Arcipelago Toscano per estensione, l’Isola di Capraia presenta numerose spiagge e calette raggiungibili esclusivamente via mare. Falesie che cadono a picco sul mare di un azzurro indescrivibile, insenature rocciose sovrastate da antiche torri, grotte sommerse fanno di questa isola una meraviglia davvero unica. La maggior parte delle calette e delle insenature dell’Isola sono raggiungibili solo via mare; Cala Rossa e Punta dello Zenobito saranno senza dubbio mete uniche e indimenticabili, da raggiungere a bordo della vostra imbarcazione.

I luoghi da visitare sono ovviamente molti, tutti davvero indimenticabili. Date un’occhiata a quelli proposti, e vi innamorerete talmente dell’Argentario e degli stupendi paesaggi dell’Arcipelago Toscano che non potrete fare a meno di noleggiare una barca e tornare… e tornare… e tornare.

Cosa portare per un viaggio in barca?

Quello delle barche a noleggio in Toscana è un mercato che prevede un forte trend positivo: da più di 5 anni infatti la richiesta in questo senso non fa che aumentare. Nell’area della Maremma poi il trend del noleggio barche argentario è ancora più favorevole.
Le persone stanno scoprendo il gusto di andare in barca e di vedere la costa e i fondali marini da un punto di vista privilegiato, anche perché le vacanze in barca sono adatte sia a famiglie con bambini che a persone singole o a un gruppo di amici.

Foto di noleggio barca Argentario

Affitto barca Argentario

Per i meno esperti o per chi non è mai salito su una barca, i professionisti del settore che si occupano del noleggio dell’imbarcazione mettono a disposizione anche skipper e tutti gli altri tecnici di cui si può avere bisogno, rendendo la vacanza in barca rilassante e divertente, senza alcun pensiero.
In molti, soprattutto chi non ha mai navigato, si chiedono quali siano le cose migliori da portare o quelle da evitare durante un periodo in barca; la domanda è ovviamente più che lecita, considerando che è giusto avere tutte le comodità per rilassarsi a dovere e godersi il dolce rollio dello scafo, il sole e tutto quello che una gita in barca può significare (comprese le nottate sdraiati sopracoperta a guardare le stelle, la scoperta di calette e insenature raggiungibili solo in barca, i bagni al largo e un mucchio di altre cose).

 

Ok, quindi cosa dobbiamo portare per un viaggio in barca?

Per rispondervi, ecco cosa portare / indossare dopo il noleggio di una barca all’Argentario, perché la vostra gita in barca sia davvero rilassante e sicura:
– Un documento di identità, non scaduto e valido (la patente “nuova” spesso non viene considerata un vero e proprio documento);
Borse morbide per stivarle nel migliore dei modi, dando modo così di non occupare spazio in eccesso;
Creme solari per proteggervi da scottature indesiderate;
Gomme da masticare, cerotti e quant’altro possa servirvi se avete paura di soffrire di mal di mare;
– Ricordatevi tutto l’occorrente per ricaricare i vostri telefonini, computer e lettori Mp3;
– Parlate con chi vi noleggerà la barca per avere informazioni sul dormire: ci sono le lenzuola? Ci sono coperte pesanti? In alternativa portate direttamente da casa lenzuola e sacchi a pelo.

Per quanto riguarda l’abbigliamento adatto, è chiaro che esso dipende dal periodo dell’anno in cui desiderate noleggiare l’imbarcazione per godervi il vostro giro della Toscana. È fondamentale ricordarsi di portare un K-Way o comunque una giacca per proteggersi dalla pioggia e dal vento, e un consiglio utile è anche quello di vestirsi a strati per essere pronti a qualsiasi clima (anche in estate la sera può far freddo in mare…).
Bisogna ricordarsi poi che a bordo della barca è consigliabile l’uso di vestiti comodi; attenzione particolare va prestata alle calzature: sono ottimali le scarpe da ginnastica o quelle da “barca” con suola bianca, mentre in inverno un paio di stivaletti in gomma faranno al caso vostro. Ultimo accorgimento, ma non per importanza, è quello di ricordarsi un cappellino per proteggervi dal sole.
Se volete vivere una vacanza fuori dall’ordinario visitando in modo inusuale la splendida Toscana, noleggiare una barca all’Argentario è proprio quello che fa per voi! Cosa state aspettando? Noleggiate ora una barca e scoprite l’Argentario e la Toscana tutta!

Perché noleggiare uno Yacht in Toscana?

Il noleggio di yacht in Toscana sta conoscendo un periodo molto favorevole, perché molte persone si sono accorte della potenzialità di una vacanza del genere che, complice anche l’attuale situazione economica, è meno dispendiosa di un tempo ma mantiene comunque tutto il suo fascino.

Andare in barca infatti significa avere a propria disposizione un mezzo davvero comodo e sicuro che permette di vivere le proprie vacanze variando notevolmente il punto di vista: navigare sotto le stelle non ha prezzo, così come non ha prezzo avere a propria disposizione un equipaggio costituito da professionisti (su cui spicca lo skipper, vero e proprio capitano dello yacht) che sapranno farci godere nel miglior modo possibile una visita alle splendide isole che compongono l’arcipelago toscano situato di fronte al Monte Argentario, svelandoci anche l’ubicazione di luoghi e relitti “segreti” che è possibile raggiungere solo in barca.

foto interno yacht a noleggio

Fotografia dell’interno di uno yacht a noleggio in Toscana

 

Una vacanza a bordo di uno yacht a noleggio in Toscana vi permetterà infatti di navigare le splendide acque (comprese nell’area denominata “Santuario dei Cetacei”, una zona protetta adibita ad habitat e zona riproduttiva di questi splendidi animali che si estende fino alle coste della Francia)  che bagnano l’Isola d’Elba, l’Isola del Giglio, l’Isola di Giannutri, l’Isola di Montecristo, quella di Capraia, e Pianosa, senza considerare le “Formiche”e tutti gli altri isolotti minori.
L’itinerario scelto ovviamente dipende dalla vostra disponibilità economica e di tempo, ma diciamo che in una settimana potreste riuscire a visitare tutto il sud della Toscana con il suo arcipelago; per un tour completo delle coste della regione vi consigliamo invece un lasso di tempo maggiore.

Prendere il sole in mezzo al mare, dormire sottocoperta in camere estremamente rifinite e accoglienti, godersi lo spettacolo di una traversata notturna con la brezza che ci accarezza e il dolce rollio dello scafo, pranzare con pesce freschissimo oggi in un porto domani in un altro è qualcosa di davvero unico, che solo una vacanza su uno yacht può offrirci.
Rivolgersi a professionisti del settore per noleggiare lo yacht giusto in Toscana non farà altro che aumentare la sicurezza di avere una vacanza creata proprio su misura, per godere la regione più famosa d’Italia da un punto di vista davvero privilegiato.

Itinerari in Yacht Argentario

Se stai cercando un modo originale per trascorrere le tue vacanze, se stai cercando la totale libertà, se stai cercando relax, mobilità e originalità, ecco il consiglio che fa per te. Noleggia una barca a motore, un gommone, una barca a vela, o magari concediti la vacanza della vita noleggiando uno yacht con equipaggio per visitare l’Argentario.

immagine yacht a Noleggio

fotografia di uno yacht a noleggio mare Argentario con equipaggio

In quest’ultimo caso avrai un equipaggio di bordo davvero esperto che si occuperà di tutto in vece tua: non parliamo solo del controllo dello Yacht, ma anche di tutte quelle mansioni che riguardano la pulizia e la cucina. In questo caso quindi avrai l’opportunità vera di rilassarti e di divertirti, essendo sempre servito e riverito.
Un equipaggio esperto poi è sinonimo di sicurezza, che in mare non è mai troppa, e anche fonte di conoscenza: tutti i membri infatti saranno pronti a darti consigli anche sui posti da visitare durante gli attracchi, permettendoti quindi di vivere appieno la tua vacanza senza fatti perdere un attimo di tempo.
Noleggiando uno Yacht con equipaggio potrai far vela in tutte le calette più belle e famose dell’Argentario e del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, che comprende le meravigliose Isola d’Elba, Isola del Giglio, Isola di Giannutri, Montecristo, Capraia, e Pianosa. Visitare queste isole, vederle dal mare, significa godere di uno dei mari più belli d’Italia, con coste frastagliate, spiaggette e insenature nascoste, luoghi possibili da raggiungere solo con un’imbarcazione; fra le altre cose sarà possibile anche programmare un’immersione alla scoperta di relitti: parliamo del relitto dell’Elviscot, un piccolo cargo affondato nel 1974 che ora giace a 12 metri di profondità poco lontano dalla spiaggia.
Affittando uno Yacht all’Argentario avrai poi la possibilità di attraccare in uno dei numerosi porti della zona, magari dopo una giornata passata completamente in mare a bordo della barca. Potrai così scoprire Cala Galera, incastonata in una delle cale più pittoresche della zona, con un’entrata che consente l’ingresso anche durante le mareggiate più temibili, ma potrai scoprire anche Porto Ercole dominato da una rocca e dai forti spagnoli, attualmente adattati a residence e a sede di manifestazioni culturali, e Porto Santo Stefano, meta leggermente più turistica e quindi più trafficata. Inoltre, potrai attraccare a Talamone, una splendida località in cui si respira la vera aria della Toscana.
Ormeggiando lo Yacht in uno di questi ripari potrai poi goderti una splendida cena in un ristorante tipico che saprà offrirti i migliori piatti della zona, ovviamente a base di ottimo pesce fresco.
Che cosa stai aspettando?  Affitta ora uno Yacht con equipaggio e scopri l’Argentario!

Consigli charter isole Arcipelago Toscano

Affittare una barca nell’Arcipelago Toscano è sicuramente il modo migliore per godersi le bellezze di questo splendido mare, vincitore anche quest’anno di 16 Bandiere Blu FEE. Noleggiare una barca a vela, una barca a motore, un gommone o uno yacht è infatti ottimale per conoscere da un punto di vista particolare e privilegiato l’Isola d’Elba, Capraia, l’Isola del Giglio, Giannutri, Pianosa, Montecristo e tutte le insenature e le calette che caratterizzano la costa selvaggia della Maremma e dell’Argentario.

Prendendo un’imbarcazione, con o senza skipper (nel caso in cui aveste la patente nautica), avrete quindi la possibilità di veleggiare su diversi itinerari, che variano per durata e per spazio percorso.
Una delle molte mete dell’Argentario da non lasciarsi sfuggire è la splendida Isola del Giglio: dista solo 11 miglia dal promontorio dell’Argentario, e offre un mare cristallino color smeraldo, con i fondali ricchi e pescosi, che incornicia un territorio ancora in gran parte selvaggio; i fondali di questa splendida isola sono fra i più apprezzati del mare italiano, con un seguito di estimatori che giungono qui annualmente da tutta Europa.

Itinerari e charter nell’ Arcipelago Toscano


Con un servizio charter potrai quindi visitare il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, l’area marina protetta più grande nei mari europei, e potrai scoprire le coste dell’Isola d’Elba (la più grande dell’Arcipelago Toscano), il Giannutri, un’isola piccolissima dalle scogliere rocciose su cui sorgono i resti di una sontuosa villa romana appartenuta alla famiglia dei Domizi Enobardi e risalente al II sec. d. C., Pianosa, un’isola che, come dice il nome stesso, si eleva di pochissimo sul mare, ma anche l’Isola di Montecristo, riconosciuta come patrimonio comunitario e quindi soggetta a speciali restrizioni.

Consigli nella scelta dei migliori itinerai e charter nelle isole dell’ Arcipelago

Ovviamente per una navigazione completa dell’arcipelago toscano vi servirà almeno una settimana: in questo lasso di tempo potrete decidere quindi per un itinerario che passi per l’Elba, Capraia e Capo Corso, o magari per un giro più classico di Elba, Giglio e Giannutri.

Nel primo caso avrete la possibilità di vedere il Capo della Vita e l’isolotto dei Topi nei pressi dell’Elba, ma anche Cala del Ceppo, la Mortola, il Moreto, Porto Nuovo, Punta della Teglia, Cala Rossa – che offre acque smeraldine sovrastate da alte scogliere di origine vulcanica – e il Castello di Forte San Giorgio a picco sul mare intorno all’Isola di Capraia, per poi fare una puntatina a Capo Corso e tornare verso l’Elba, dove potrete visitare il relitto dell’Elviscot, piccolo cargo affondato nel 1974 che ora giace a 12 metri di profondità poco lontano dalla spiaggia.
Nel secondo caso invece, potrete esplorare con calma Punta Ala, Laconella, Golfo Stella e poi la Lacona, gli Isolotti Gemini, la Cala dell’Innamorata, Fetovaia, per raggiungere poi il Giglio e Le Cannelle, le Caldane, l’Allume, il Faraglione, il Campese; potrà poi essere la volta del Giannutri, con la stupenda Cala Spalmatoio.
Se stai cercando un modo per passare al meglio le tue vacanze pensa allora alla possibilità di affittare una barca!